TRASPORTATOREPNEUMATICONECK-HANDLING


TRASPORTATOREPNEUMATICONECK-HANDLING


Il dispositivo serve a trasportare le bottiglie vuote tramite “presa collo” dal riordinatore alla riempitrice o dalla soffiatrice alla riempitrice.

GUARDA IL VIDEOSCARICA LA SCHEDA TECNICA

Principio di funzionamento

Il trasportatore pneumatico è costituito da uno scafo scatolato a sezione quadrata con apertura inferiore all’interno della quale le bottiglie scorrono sulla baga sorrette da guide collo, mentre guide laterali dirigono il corpo bottiglia. Sulla parte superiore dello scafo sono presenti delle bocchette sulle quali sono montati i ventilatori; nella parte inferiore dello scafo, attorno al collo bottiglia, è presente un canale in materiale plastico o in acciaio inox con fori o feritoie orientati nel senso di marcia delle bottiglie; l’interno dello scafo, progettato per evitare perdite di carico, è messo in sovrapressione dai ventilatori cosicchè l’aria, uscendo dai fori orientati, crea un flusso che sospinge sul collo le bottiglie nella direzione di marcia. La parte superiore dello scafo è dotata di sportelli apribili per rendere più agevoli le eventuali operazioni di controllo e pulizia del trasportatore. Lo scafo è realizzato in lamiera di acciaio inox piegata e lavorata al laser, in moduli di diverse misure, cosicché la composizione di un trasportatore di qualsiasi lunghezza può essere effettuata mediante l’assemblaggio di pezzi prelavorati e di finitura industriale, ottenendo peraltro un risultato estetico ottimale ed omogeneo. Con questa soluzione sono più agevoli e veloci anche il trasporto e la messa in opera di nastri di notevole lunghezza, che possono essere assemblati in cantiere utilizzando spezzoni premontati.
E’ possibile realizzare tratti in salita o discesa, che consentono di superare ostacoli, o installare il trasportatore in quota, in una posizione che non sia d’ingombro a terra per altri macchinari.

Le guide laterali sono regolabili in larghezza, per adattarsi ai diversi formati da lavorare; le operazioni di cambio formato sono rapide e precise grazie a posizioni fisse predeterminate per le guide corpo bottiglia e avvengono manualmente oppure automaticamente, mediante attuatori pneumatici o elettrici, a comando da pannello operatore. In funzione delle bottiglie da lavorare è inoltre possibile regolare il sistema di distribuzione dell’aria tramite valvole manuali oppure mediante controllo elettronico con inverter della velocità dei motori; gli inverter possono essere montati direttamente sul motore del ventilatore oppure all’interno del quadro elettrico. Il flusso delle bottiglie sul trasportatore è gestito automaticamente, secondo le necessità delle macchine collegate, mediante fotocellule che controllano lo stato di accumulo lungo il percorso. Dispositivi accessori quali divisori, riunitori e tratti brandeggianti per regolazione dell’altezza collo bottiglia sono disponibili allo scopo di ottenere la distribuzione richiesta per le macchine collegate. All’ingresso del trasportatore, nel punto di ricezione delle bottiglie ad esempio da un riordinatore o da una soffiatrice, può essere installato un espulsore pneumatico che consente di scartare automaticamente eventuali bottiglie sopraggiunte già deformate garantendo un funzionamento continuo e regolare.